Metodologia di lavoro

Lavorare in campo grafico e multimediale è al giorno d’oggi un lavoro che prevede una accurata progettazione e gestione del cliente. Con questo post ho voluto creare un elenco spartano di indicazioni su come gestire il cliente nelle prime fasi per chi sta muovendo i primi passi in questo settore lavorativo.

Come gestire le fasi di lavoro in campo grafico

Nel campo grafico avere una corretta metodologia è fondamentale per ottenere una ottimizzazione del lavoro. Ottimizzare i tempi è una delle priorità nel nostro campo perché sostanzialmente ci dà tre grandi vantaggi:

  1. risparmiamo tempo
  2. lavoriamo meglio
  3. valorizziamo il nostro lavoro agli occhi del cliente

 

Vediamo ora quali sono gli step fondamentali per gestire correttamente un progetto

 

Fase 1: il primo incontro con il cliente

Durante il primo incontro del cliente gettiamo le basi per quello che sarà il nostro lavoro.

  • Durante il primo incontro dobbiamo renderci conto di una cosa: stiamo acquisendo dati per una analisi successiva, in questa sede noi dovremo:
  • Acquisire le indicazioni e le richieste del cliente
  • Conoscere il più possibile di quella che è la sua realtà.
  • Capire bene con chi ci interfacceremo nei giorni successivi
  • Spiegargli quali saranno i passi seguenti

 

Domande da porre al cliente

Ecco una serie di domande standard utili da porre al cliente. Chiaramente vanno personalizzate in base alla situazione ma restano comunque un fondamentale punto di partenza.

 

  1. Di cosa si occupa la tua azienda?
  2. Qual è il tuo target di riferimento
  3. Cosa vuole comunicare la tua grafica?
  4. Quale risultato vuoi ottenere con il sito?
  5. Quali sono gli elementi già in tuo possesso?
  6. Cosa differenzia la tua azienda dai concorrenti?
  7. Chi sono i tuoi concorrenti
  8. Puoi mostrare alcuni esempi di grafiche (o siti) che ti piacciono?
  9. Quali sono i punti fondamentali che vuoi implementare nel tuo sito?
  10. Situazione materiale: hai già il materiale (testi, foto, video) che vuoi inserire?
  11. Esiste un manuale interno di immagine coordinata?
  12. Nel caso di un sito web: si hanno tutte le informazioni necessarie per accedere all’hosting?
  13. Il materiale è della qualità necessaria?
  14. Eventualmente hai professionisti per acquisire il materiale necessario (dal fotografo al copywriter)
  15. Che tempistiche ci sono?
  16. C’è bisogno di formazione o supporto interno?

 

Fase 2 il preventivo

La creazione di un preventivo, per chi si occupa di web è una questione particolare perché in realtà c’è bisogno di spendere del tempo per la progettazione della struttura del sito e ovviamente bisogna arrivare al punto da sapere esattamente da cosa sarà composto il sito stesso.

In pratica se progettiamo una pagina con una immagine è un conto, se ne ha 10 è un altro.

 

Se si tratta di un sito web il preventivo è sempre un momento progettuale particolare perché si crea sia con le indicazioni derivate dal cliente che con le soluzioni trovate dal professionista dopo le opportune indagini di mercato.

 

Le indagini di mercato saranno proposte al cliente in modo da far capire meglio quanto lavoro ci sia stato dietro la scelta di determinate soluzioni

 

Convalida preventivo

Generalmente il preventivo subisce sempre qualche modifica dopo la sua prima presentazione, è fondamentale mettere tutto nero su bianco per evitare fraintendimenti.

 

Fase 3 il wireframe

Accettato il prevenivo si prepara il wireframe. Si tratta di creare la struttura del sito solo a livello grafico con lo scopo di identificare gli ingombri e la disposizione dei contenuti.
Il wireframe deve essere creato esclusivamente in scala di grigi e senza posizionare alcuna foto o testo ma solo lo spazio di ingombro previsto.

In questo modo sia tu che il cliente saprete esattamente cosa c’è da fare e cosa conterrà ogni pagina senza dover rivedere continuamente questi dettagli.

 

Fase 4 proposta grafica

La proposta grafica di solito viene fatta in 3 versioni diverse tra loro. È chiaramente una versione che si rifà la wireframe ma che non contiene i contenuti definitivi. È importante che il cliente lo capisca: serve solo a scegliere la bozza dello stile che avrà il sito o la grafica alla quale si sta lavorando.

 

Fase 5 realizzazione

A questo punto il cliente non ha più voce in capitolo. La cosa veramente critica è fare in modo che il cliente arrivi a questo momento avendo già fornito tutto il materiale necessario.

 

Fase 6 test

Se si tratta di un prodotto multimediale sarà necessario effettuare un test in modo da verificare eventuali bug

 

Fase 7 presentazione finale al cliente

Questa fase sembra la meno importante ma è necessario che il cliente sappia esattamente cosa ha comprato e che il prodotto sia quindi valorizzato al massimo. Si tratta di creare un momento di esperienza che contribuirà a rendere.

 

Fase 8 (opzionale)

È sempre utile richiamare il cliente dopo un intervallo di tempo prefissato per verificare che tutto prosegua nel modo corretto. Mostrare interesse reale anche dopo essere stati pagati è molto importante.