Un breviario sui termini per chi sta muovendo i primi passi nel mondo del Web Design

Per lavorare nel campo del Web Design è molto importante conoscere i linguaggi utilizzati ma non solo. Come prima cosa suggerisco agli studenti di imparare ad orientarsi tra gli ambienti di base, conoscere le macrooaree e sopratutto non avere dubbi sulla terminologia essenziale.

Se vuoi addentrarti in questo bellissimo settore del Media Design allora comincia a prendere confidenza con questi termini di base usati nel Web Design.

***

Accesso POP3 o IMAP4

Puoi scegliere tu come impostare la tua casella di posta. Se con IMAP (come fa Gmail ad esempio) che nel modo più scomodo come POP3. In pratica se usi IMAP e cancelli una email dal cellulare si cancella anche dal computer, se invece usi POP3 si cancella solo dal cellulare. Aumenta la mole di lavoro per la gestione delle email.

Account email

Indirizzo email. Se, noleggiando un servizio di hosting, ti dicono che hai a disposizione 5 account email e il tuo indirizzo è aaaa1234xy.com allora avrai a disposizione 5 indirizzi che potrai usare come vuoi. Gli indirizzi saranno però legati al dominio del sito. Ad esempio: info@aaaa1234xy.com segreteria@aaaa1234xy.com ecc.

Alias (email)

indirizzi email fittizzi che rimandano ad un altro indirizzo email, se ti scrivono all’alias ricevi comunque la mail al tuo indirizzo originale. Si usano quando non si vuole usare direttamente l’email personale.

API

Application Programming Interface. Le chiavi che ci permettono di mettere in contatto un programma con un’altro. Ad esempio sul mio sito fatto in WordPress collego Mailchimp in modo che l’utente possa registrarsi al celebre programma di mailing con un form presente sul mio sito

Assistenza

L’assistenza è sicuramente uno degli aspetti più importanti da considerare per chi utilizza servizi di hosting. Il ticket vuol dire che l’assistenza è tramite email. Io prediligo chi utilizza assistenza telefonica immediata o meglio: tramite chat.

Browser

Tipo di programmi per accedere a internet, tra i più conosciuti troviamo: Safari, Edge, Chrome, Firefox.

Client

Il computer dell’utente, infatti potrai sentir parlare di programmazione lato server o lato client.

CMS

Content Management System. Un sistema che permette di gestire i contenuti online. Tra i più famosi troviamo WordPresss, Joomla e Winx.

CSS

Cascading Style Sheets. É un linguaggio che permette di dare un formato ai contenuti delle pagine html (ad esempio dimensioni dei font e colore).

DNS

Domain Name System. Sistema di gestione degli indirizzi associati ad un dominio.

Dreamweaver

Programma con una interfaccia visuale per creare pagine in html e css e gestire altri linguaggi utili per il web.

Dominio

É l’indirizzo del sito ad esempio: “www.giacomocusano.com”. Digitando questo nome nel BROWSER il computer scarica i file contenuti in un apposita cartella di un server e noi riusciamo a visualizzare un sito internet.

Firewall

Sistema di protezione da hacker e virus o accesso a siti indesiderati.

FTP

File Transfer Protocol. Possibilità di accedere direttamente ai file della cartella sul server. Serve per poter inserire e gestire i file quando costruisci il sito che per la gestione degli stessi se utilizzi un CMS come WordPress.

Hosting

Azienda che affitta spazio su suoi server per poter mettere online le pagine di un sito. Tra quelli che uso io c’è SiteGround o TopHost

Html

HyperText Markup Language (linguaggio di marcatori di ipertesti). É stato il primo linguaggio usato per creare documenti per il web. Nato come sistema per condividere contenuti testuali è diventato la base per la creazione di siti internet.

Hosting Linux

Servizio di hosting predisposto con Linux, indispensabile per avviare il proprio sito in WordPress.

Javascript

Linguaggio usato nella programmazione web lato client.

MySQL

Database usato in ambito web, indispensabile per permettere il funzionamento di un sito fatto in WordPress.
PhpHyperText Preprocessor. Linguaggio usato per sviluppare applicazioni per il web lato server.

Redirect

Quando da un dominio ti mandano ad un’altro. Se ad esempio hai un sito con dominio “.com” allora potresti prendere lo stesso sito anche con dominio .it in modo da evitare che “qualcun altro” lo prenda.

Registrazione e trasferimento di dominio.

Con la registrazione del dominio si permette di avere il dominio registrato a proprio nome per un anno. Il trasferimento si usa quando si cambi servizio hosting.

Server

Computer che riceve dati e rielabora delle risposte. Nel caso di internet è quello che ospita il sito e permette agli utenti di vederlo.

Terzo livello

Quando hai la possibilità di creare dei sottodomini del sito, ad esempio. “it.wikipedia.org”.org è il dominio di primo livello, “wikipedia” di secondo e “it” di terzo.

Whois Privacy

Sistema per evitare che qualcuno possa risalire al nominativo del proprietario del sito.

Web file manager

Programma del servizio hosting che ti permette di gestire i file che hai caricato online.

Webmail

Programma che permette di leggere la posta online (come gmail) senza per forza installare un client come Outlook.

WWW

World Wide Web. “La grande rete mondiale” la rete di internet che tutti conosciamo.

***

CONCLUSIONI

Sono perfettamente conscio che non sono presenti TUTTI i termini del Web Design. Mi interessava però indicare in modo sintetico quelli principali. Se te ne viene in mente qualcuno che reputi utile suggeriscimelo nei commenti, sarà utile a tutti. Grazie!

Immagine di copertina: https://pixabay.com/it/photos/html-tastiera-chiave-pulsante-3813614/