18 maggio 2015 – Potrei parlarvi della bellissima edizione di questo secondo Wired Next Fest, oppure dirvi quanto si sono divertiti i bambini a inventarsi un videogioco con Scratch.. e via dicendo. 

Ma l’unica cosa che conta veramente di questa edizione è stato l’incontro con l’astronauta Parmitano. Una persona umile che ha lasciato un segno in tutti noi.

Parmitano è stato galvanizzante. Umile ma forte ha parlato e risposto alle domande della sala con grande emozione di tutti. Se si considera una location come quella del museo di storia Naturale di Milano, i robot, il coding e i ragazzi felici si può ben capire di come sia stata una esperienza veramente emozionante.